mercoledì 5 giugno 2013

A me gli occhi

23 Maggio 2013


Terza visita a Lucky. 


Veronica ed io arriviamo al cancello e lui corre a fare le feste … è sempre contento delle visite, Lucky  … poi cerca la pallina ma non la trova, allora gira, gira, scodinzola e ancora gira … poi si accuccia nel prato con gli occhi contenti … oggi mi permette di guardarlo senza essere minaccioso.. Arriva anche Salvo, il proprietario della pensione, e Lucky è sereno. Poi ecco una pallina, grazie alla quale trovo un punto di contatto tra lui e me, ma che mi piacerebbe eliminare quanto prima per essere solamente io e lui a relazionarci, senza avere un tramite “anti morso e scarica stress” tra noi due, solo così sarà una vera relazione... perché quella di ora è una farsa, un mezzo che utilizzo perché lui si abitui a me... La Relazione è tutta un'altra cosa.
Giochiamo insieme, e oggi facciamo amicizia ed  enormi progressi.. io mi fido e mi accuccio e lui viene e mi porta la palla, me la lascia cadere sui piedi, poi infila la testa tra le mie mani intrecciate e appoggiate sulle ginocchia e con il dorso del naso dà un leggero colpetto perché le mani arrivino sulla sua testa.. vuole essere accarezzato, ed io felice lo accontento.. il gioco si ripete diverse volte, poi lo stropiccio e lo fisso.. ma quando è un po’ più distante, perché sarebbe da pazzi sfidarlo a portata di faccia..  Lui si lascia guardare fisso negli occhi e, mentre raccolgo la palla per tirargliela, il suo sguardo cambia improvvisamente ed io scopro una cosa fantastica!!! Non lo avevo mai visto prima d’ora in nessun cane … scopro che esiste un cane che cambia gli occhi come si cambia una diapositiva con un proiettore...  scopro un occhio che ti immobilizza  incantato a fissarlo, scopro lo sguardo predatorio del Border Collie che si attiva unitamente ad una mimica del corpo che è impossibile notare senza esserne immediatamente "catturati".

P A Z Z E S C O !!!!!! 



...continua...... (tratto da "Gioca con me" ) 


Logo

SCODINZOLABILMENTE




EDUCARE I BAMBINI ALLA CINOFILIA

Lo scopo del nostro progetto è quello di sviluppare nell’infanzia la curiosità verso la cultura del Cane. Il nostro obiettivo è quello di prendere per mano i bambini ed accompagnarli nel meraviglioso cammino della comprensione del mondo animale ed in particolare del cane, cercando di spiegare loro che il rapporto uomo/cane deve basarsi sul rispetto reciproco e, cosa fondamentale, sulla conoscenza. Il nostro fine è evitare gli ormai frequenti episodi di aggressione da parte dei cani e il loro maltrattamento e/o abbandono da parte degli umani e favorire in questo modo, sia la scelta consapevole e responsabile di un compagno di vita, sia un corretto rapporto con lui.

L’animale in generale, come molti sanno, è un fortissimo polo attrattivo per le persone in generale, i bimbi in particolare, perché stimola l’aggregazione, la cooperazione, la socializzazione, l’integrazione, la fantasia, aumenta l’autostima, la comunicazione verbale, aiuta alla scoperta del sé… e mille altre cose ancora. Una corretta interazione con l’animale, cane, gatto, cavallo, asino o qualsiasi altro animale si scelga come amico, riduce lo stress, il senso di solitudine, gli stati d’ansia e di depressione e potremmo stare qui ore a parlare di tutti i benefici che si possono trarre nell’avere un animale per amico …. qualunque sia la nostra età ed in qualsiasi condizione fisica o psichica ci troviamo, o qualunque sia il colore della nostra pelle … che sia bianco, nero, giallo o a pallini celesti, che siamo ricchi o poveri, all’animale importa un fico secco, perché l’animale non discrimina nessuno! L’importante è essere in grado di interagire con lui nella maniera più idonea, e ciò è possibile solamente tramite una corretta informazione!