mercoledì 27 marzo 2013

Lucky

...........La storia di Lucky ancora non la conoscevo, o meglio, conoscevo ciò che Giorgia mi aveva raccontato, a grandi linee..
Giorgia ama gli animali e si dedica al volontariato. Si preoccupa anche, con abnegazione, di trovare una famiglia amorevole per gli animali sfortunati. Giorgia è stata contattata dalla proprietaria di Lucky, perché in famiglia non lo volevano più, “è cattivo,  morde e scappa” le ha detto.
Ora cercavano di “sbatterlo” in canile,
soluzione semplice e vigliacca, forse tanto quanto l’abbandono per strada, senza nessun sentimento e volontà a capire il perché il proprio cane avesse quelle strane reazioni.
L’incontro con Lucky non è stato, per Giorgia, tra i più felici. Lucky infatti le ha fatto immediatamente assaggiare i suoi denti e le ha fatto intendere, con la stessa velocità, che il suo rapporto con gli umani non era tanto semplice. Giorgia giustamente pensò che non sarebbe stato un gioco da ragazzi trovargli una sistemazione sia provvisoria, presso una struttura, e ancor meno una definitiva, finalmente in una casa. Da lì un susseguirsi di errori tanto madornali quanto assurdi da parte di chi si definiva ESPERTO del comportamento animale, al quale si era rivolta Giorgia fiduciosa, fino all’incontro, provvidenziale  di Giorgia con Veronica (operatrice di pet therapy). Dopo una sistemazione provvisoria in un canile,  da dimenticare, finalmente una pensione per cani con spazi chiusi e ampi recinti con prati nei quali correre e giocare, soluzione temporanea ideale per Lucky.
Lucky continua ad osservare i cuccioli per capire, o per ricordare, come si gioca tra fratelli e sorelle. Magari anche lui da piccolo aveva giocato così, forse anche lui era stato allevato con amore.....
.......
......Lucky è un cane buono ma molto confuso. Con un carattere deciso, sicuramente disturbato dalle esperienze negative che ha dovuto subire, le botte, la catena, gli avvelenamenti e di nuovo le botte, tanta ignoranza, indifferenza e cattiveria e chissà cos’altro ancora … cose che certamente  nel mondo animale non esistono... ma che si possono trovare a frotte tra gli esseri umani …


Povero Lucky, che paradosso il suo nome … in inglese è lucky, in italiano è fortunato.. ma quando è stato fortunato questo povero cane??? Nella sua vita sicuramente solo quando ha incontrato Giorgia e Veronica.

La sua indole buona ed allegra gli fa spesso dimenticare il suo “vissuto” negativo, infatti, se Lucky ti vede arrivare da lontano, ti corre incontro e ti accoglie festoso, la sua coda  esprime  la sua gioia di vederti e la sua fedele “pallina buona”, dalla sua bocca scivola e, rotolando fino ai tuoi piedi, ti chiede speranzosa, come il suo sguardo : “giochi con me?”
continua.... (tratto da ... "Giochi con me?")  


Logo